top of page

Intervista E NOW



INTERVISTA BTS E NOW by Sakshma Srivastav


SAKSHMA: Ciao ragazz*, mi chiamo Sakshma Srivastav e spero che le persone che ci stanno guardando da casa siano felici e in salute. I miei ospiti oggi sono cantanti, ballerini, scrivono musica, filantropi, modelli, e davvero belli. Date un saluto al gruppo K-pop più grande del mondo, BTS. Ciao!


RM: Ehi siamo i…

TUTTI: BTS!

SAKSHMA: Namasté.

TUTTI: Namasté.

SAKSHMA: Ciao! Introducetevi, per favore.

JM: Sono Jimin, piacere di conoscerti.

RM: Ciao, mi chiamo RM. Piacere di conoscervi.

SG: Sono SUGA, piacere di conoscervi.

JH: Sono j-hope. Namasté.

V: Sono V. Namasté.

JK: Sono Jung Kook, piacere di conoscerti. Namasté.

JIN: Namasté, il World Wide Handsome Jin.

SAKSHMA: Oh, World Wide Handsome, certo, molto molto bello. Okay, dobbiamo parlare della vostra canzone, “Butter”. Parlatevi del concept della canzone e le parti più divertenti sull’averla scelta.

RM: Uhm, non è.. non è una traccia difficile, è molto “cool”, è semplicemente una traccia dance pop con delle vibes estive. Volevamo ballare, “smooth like butter”… E’ di questo che tratta la canzone, abbiamo cercato di dare un’energia positiva e un’atmosfera danzante al mondo. E ci siamo divertiti molto a registrarla, molti membri hanno avuto delle difficoltà nella pronuncia.

JK: Sì…

SAKSHMA: Certo… La mia prossima domanda a Jin. Volevo fartela perché mentre facevo ricerche su di te ho guardato centinaia di tue performance, e canti e balli come un sogno, ma sono andata nella sezione commenti e ho visto che il 90% dei commenti erano su quanto fossi bello, e ho pensato… E’ ovvio che sei bello, ma mi sembra che per questa cosa ci si concentri più su come tu appaia e a volte mette in ombra il fatto che tu sia più di questo, che sei anche un musicista talentuoso e che lavora molto.

JIN: Non credo che il mio aspetto metta in ombra il mio cantare. Essere belli in realtà è un pregio, non un difetto. Certo, l’aspetto potrebbe distrarre un po’, ma penso che sia un fattore addizionale e non qualcosa che toglie. E’ come aggiungere una decorazione su un piatto già delizioso.

SAKSHMA: E’ una risposta davvero interessante. Ben detto, davvero ben detto. Okay, la mia prossima domanda è per SUGA. Volevo chiederti… i BTS ovviamente hanno fatto molte canzoni basate sull’importanza della sofferenza e del dolore. Di solito quando ci succede qualcosa nelle nostre vite, qualcosa che non ci lascia dei bei ricordi, di solito vogliamo dimenticare e non pensarci. Per voi, come artisti, fare canzoni ispirate a dei ricordi difficili significa dover tornare a quei momenti e risentire tutte quelle emozioni di nuovo. E’ un processo difficile, emotivamente?

SG: Non è stato così difficile. Dato che lavoriamo molto sulla musica, abbiamo tante canzoni, quindi quando lavoriamo su progetti individuali pensiamo sempre su cosa parlare. Ora che riguardiamo quelle esperienze, ci sentiamo grati perché ci permettono di raccontare diverse storie. E le cose che erano dolorose da ripensare, non lo sono più, perché rilasciare musica aiuta anche ad alleviare quell’emozione, quindiper me è metà e metà.

SAKSHMA: Quindi… è anche catartica come cosa. Sempre per SUGA, è catartico quando fai della musica su questo, ti aiuta a fronteggiare queste emozioni del passato?

SG: Per me è stato utile. Molte persone vivono con ricordi traumatici, ma sono sicuro che arriverà il momento in cui riusciranno a superarli, e penso anche che sia necessario passare per il processo dove organizzi queste emozioni. Per me un modo è scrivere musica.

SAKSHMA: Giusto, bellissimo. Davvero ben detto. Ora, per j-hope. Prima di tutto voglio dirti che quello che hai fatto per i bambini in Tanzania è stato davvero, davvero bello, una cosa bellissima da fare. Per chi non lo sapesse, j-hope ha donato 100.000.000 won coreani per i bambini in Tanzania che soffrono per le violenze. In realtà tutti i membri dei BTS di tanto in tanto hanno donato soldi per aiutare le persone che ne hanno bisogno, ed è una cosa fantastica. La mia domanda per te, j-hope, è quando la gente parla dei BTS dicono “la band con più successo al mondo”, dicono “leggende del k-pop” e “probabilmente ogni artista del mondo vorrebbe essere dove sono i BTS adesso”, ma voi ci siete già. Ora che avete raggiunto quel livello di successo, qual è il prossimo obbiettivo che vi sprona, qual è la prossima grande cosa, la cosa che sognate di raggiungere adesso?

JH: Siamo arrivati dove siamo grazie ai sogni che avevamo, ma penso che alla base facevamo semplicemente le nostre cose, ci piaceva cosa facevamo e tutto si è allineato come per destino. Quindi da ora, più che decidere un obbiettivo specifico, se continuiamo a lavorare e a fare del nostro meglio sono sicuro che le cose arriveranno da sole. Il GRAMMY il prossimo anno sarà sicuramente un nostro obbiettivo. Vogliamo continuare a ispirare le persone con la nostra musica e le nostre esibizioni.

SAKSHMA: Bellissime parole, davvero ben detto, davvero, j-hope. Okay, RM, la mia domanda per te dopo otto anni nell’industria i BTS hanno provato molti concept, portato tantissimi contenuti al pubblico, e i fan sono sempre “affamati” per qualcosa di nuovo per ogni comeback. Volevo chiederti ora che avete provato così tante cose, adesso è stato difficile, diciamo, re-inventarsi ogni singola volta? E’ difficile sorprendere il pubblico e portare qualcosa di nuovo, ogni singola volta?

RM: Praticamente non è mai stato facile. Noi, in media, abbiamo rilasciato nuova musica due volte l’anno, e a volte a successo anche per tre volte all’anno, e principalmente, a parte “Dynamite” e adesso “Butter”, rilasciavamo dalle 8 alle 10 tracce. Quindi è davvero molta roba, da rilasciare, non ho mai visto un artista rilasciare questa quantità di musica, e ovviamente anche contenuti e video, visual, dietro le quinte… mentirei se dicessi che non c’è pressione, ed è sempre piena di gioia. Ma in effetti è questa la cosa divertente di questa vita e della carriera, la ragione principale che ci ha portato nella posizione in cui ci troviamo al momento. I fan e le persone si aspettano sempre il nuovo, la nostra creatività, le nostre nuove immagini, nuovi capelli, nuova musica, nuovi messaggi, un nuovo… tutto. Quindi c’è pressione ma grazie a questo abbiamo provato ad allenarci e provato a creare nuove immagini. Quindi direi che non è mai stato facile, non lo sarà mai, ma è comunque divertente. E’ una delle motivazioni più grandi che abbiamo. E? questo che sono i BTS al momento, e che sarà, per sempre. Credo.

SAKSHMA: Articoli moltissimo, RM. Quando parli è sempre tutto articolato e intellettuale , è sempre un piacere ascoltarti.

RM: Ti ringrazio.

SAKSHMA: Parli benissimo… Okay, la mia domanda per Jimin: da un’età così giovane, l’impatto che avete…

JM: Ciao!

SAKSHMA: Ciao! L’impatto che avete in quanto BTS è assolutamente incredibile e gigantesco, in tutto il mondo. Ma il fatto è questo, deve essere pesante sapere che ogni cosa che dite, ogni frase, viene sezionata sui social, anche tutte le immagini fatte vengono discusse sui social. Questa cosa può essere intimidatoria a volte? Pensi che ti faccia riflettere due volte prima di far qualcosa o dire qualcosa davanti alle telecamere?

JM: Beh… sì, dobbiamo essere cauti, e c’è stata un po’ di pressione certe volte. Ma allo stesso tempo è la dimostrazione di quante persone prestino attenzione ai BTS. E il fatto che le nostre parole e azioni possano essere un’influenza positiva per qualcuno ci rende felici, il che ci rende ancora più desiderosi di lasciare un impatto positivo.

SAKSHMA: Di classe, davvero di classe. Okay, V. Dobbiamo parlare della tua voce.

V: V!

SAKSHMA: V! Hai una voce bellissima, ha il potere di fare sentire molte emozioni all’ascoltatore. E’ sexy ed è davvero incredibile che continui a migliorare sempre di più con il tempo. Voglio chiederti, c’è qualcosa su cui hai lavorato e migliorato con tutti gli esercizi vocali e l’allenamento o è una cosa con cui un cantante ci deve nascere, non importa quanto tu ti alleni, non la otterrai mai se non ci sei nato?

V: *l* mi* insegnante di canto mi sgridava per come cantavo, ma ho lavorato tanto per migliorarmi, e ho girato la cosa a mio vantaggio.

SAKSHMA: E’ una voce bellissima, se tu cantassi tutta la notte il mondo starebbe sveglio ad ascoltarti. Okay, Jung Kook. Prima di tutto, adoro i tuoi capelli. Sono davvero bellissimi, ottima scelta di colore. Volevo chiederti: i BTS hanno avuto una lenta salita verso la cima, avete affrontato i vostri momenti di difficoltà all’inizio della vostra carriera. Volevo chiederti qual è stata la cosa più importante, tipo una lezione che hai imparato nel tempo, che è molto importante, qualcosa che porti con te e che avrai per sempre?

JK: Una cosa che ho imparato… Dal debutto fino ad ora, ho imparato tante cose dai membri, quindi è difficile sceglierne una. Non è che abbia imparato una lezione, è che ho avuto tante brave persone intorno a me che mi hanno influenzato quindi sono grato. Mi sto ancora costruendo, come persona…

SAKSHMA: Okay, ancora una cosa. Ovviamente siete molto occupati con i vostri impegni e ci saranno giorni in cui siete molto stanchi. Nei giorni dove siete stanchi ed emotivamente esausti, come li superate per tornare poi sul set dove dovete fare una performance e dovete sembrare felici ed emozionati?

JIN: Sappiamo che i fan ci guardano, quindi non possiamo fare le cose a metà, quindi ci diciamo “I fan ci stanno guardando, facciamo del nostro meglio” e superiamo la stanchezza e diamo del nostro meglio.

SAKSHMA: Molto professionale. E’ davvero professionale. Okay. Uhm, sfortunatamente l’India sta attraversando un momento davvero difficile al momento a causa del Covid-19 e nel bel mezzo di tutto ciò i vostri ARMY indiani sono riusciti a raccogliere 2 milioni di rupie indiane in 24 ore e le hanno donate ai pazienti, e le donazioni aumentano, per favore lasciate un messaggio per loro, significherebbe molto per loro.

RM: Grazie a tutt* bellissim* ARMY in India. Ci mancate e speriamo di poter essere lì davanti a voi il puù velocemente possibile. E… restiamo forti in questi tempi difficili. Una preghiera per chiunque stia combattendo contro il Covid-19, e speriamo di vedervi presto sani e salvi.

JH: ARMY, non perdete la speranza.

RM: Insieme per l’India! Restate forti!

V: Restate forti.

RM: Let’s go!

SAKSHMA: Okay, devo farvi questa domanda perché ARMY indian* vogliono saperlo: quando verranno i BTS in India per un concerto?

RM: Speriamo davvero che la situazione migliori il prima possibile, e se si presenterà l’opportunità spero che potremmo vederci in sicurezza. Diamo i nostri migliori auguri, e molti nostri partner della campagna “Love Myself” stanno inviando supporto, quindi… siamo al corrente del fatto che l’India stia soffrendo molto per la pandemia, quindi dopo tutto questo vorremmo davvero essere lì, e affermare che è tutto finito e che ora siamo insieme.

SAKSHMA: Oh, anche noi vi vorremmo qui, sarebbe un onore se i BTS venissero in India, tantissimi fan aspettano che veniate, alcuni stanno già mettendo da parte i soldi per il biglietto, tra l’altro. Okay, posso chiedervi un’ultima cosa? C’è una tradizione nel nostro programma, ogni volta che abbiamo un ospite straniero: chiediamo di dire una frase nella nostra lingua, l’Hindi. Quindi va bene se vi chiedo di dire una frase in Hindi?

RM: Sì!

SAKSHMA: Allora, va bene se vi faccio dire “ARMY indian* dei BTS vivete nel nostro cuore”, vi va bene?

JM: Sì!

V: Sì!

SAKSHMA: Super. Dite “Indian BTS ARMY”.

TUTTI: “Indian BTS ARMY”

SAKSHMA: “Aap hamaare”…

TUTTI: “Aap hamaare”…

SAKSHMA: “Dil mein”…

TUTTI: “Dil mein”…

SAKSHMA: “Rahate hain”.

TUTTI: “Rahate hain”!

SAKSHMA: Oh bellissimo! Siete stati velocissimi! Possiamo provare una volta di seguito?

RM: Okay…

SAKSHMA: Proviamo una volta di seguito?

RM: Vai.

SAKSHMA: Ancora una volta, sì. “Indian BTS ARMY aap hamaare dil mein rahate hain”.

TUTTI: “Indian BTS ARMY aap hamaare dil mein rahate hain”.

V: Rahate hein?

SAKSHMA: RM l’ha detta giusta.

RM: 1, 2, 3, “Indian BTS ARMY aap hamaare dil mein… (sbagliano verso la fine)

SAKSHMA: No! Ancora una volta! Okay, ancora una volta, rifacciamola. “Aap hamaare dil mein rahate hain”.

TUTTI: (la provano per un po’, poi) 1, 2, 3! (qualcuno sbaglia)

JM: 1, 2, 3.

TUTTI: Indian BTS ARMY aap hamaare dil mein rahate hain.

V: Yeah!

SAKSHMA: Perfetto! Siete veloci ad imparare. Incredibile. Okay, grazie ragazzi!

TUTTI: Grazie! (Jung Kook fa i cuori con le mani)

SAKSHMA: Oh, Jung Kook! (fa i cuori) E’ stato bellissimo avervi nel mio show, è stato un onore per me, e… voi ragazzi avete reso il mondo un posto felice, spero che tutta quella felicità venga moltiplicata mille volte e vi ritorni.

TUTTI: Grazie Sakshma!

SAKSHMA: Grazie, ciao! Borahae!

TUTTI: Borahae! Grazie!

SAKSHMA: Namasté. Ciao!


[Dopo i crediti Sakshma chiede a Jung Kook se la scena in Blood Sweat & Tear dove “fluttua nell’aria” è stata difficile, e lui risponde “Non è difficile, indossi una cintura e ti sospendono in aria e fine. E’ divertente!”



Traduzione a cura di BTS Italia (Sonia)

Prendere solo con I crediti

421 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page