top of page

“Al momento sto brillando più di come non abbia mai fatto”



Con la pubblicazione del suo primo album da solista “GOLDEN” il 3 Novembre, noi di VOGUE JAPAN abbiamo incontrato Jungkook dei BTS per il debutto della nostra copertina digitale. Marcando la visita in Giappone della star, Jungkook parla di tutto dai suoi "must have" per viaggiare alla ragione per cui ha chiamato il suo album da solista “GOLDEN”.



I BTS sono senza dubbio la forza più grande nella musica pop globale di oggi.


Con una lista di hit tra cui “Dynamite”, “Yet to Come (The Most Beautiful Moment)” e “Butter” - la quale si è classificata numero uno sulla Billboard Hot 100 per non meno di sette settimane consecutive - il gruppo composto da sette membri ha vinto milioni di fan in tutto il mondo con le loro canzoni allegre e le loro coreografie dinamiche.




I BTS sono diventati anche il primo gruppo pop Coreano ad essere stato nominato ai Grammy Award per tre anni di seguito, ed i primi ad essersi esibirsi da soli per due anni consecutivi.


Da allora, comunque, il gruppo si è ramificato come artisti solisti, aprendo un altro capitolo alla loro carriera, mentre al contempo rendono euforici i fan per quando finalmente si riuniranno di nuovo.



Tutto questo ci porta a Jungkook, soprannominato “Golden Maknae” (cioè “il piu’ giovane del gruppo”) da RM, il leader dei BTS, e gli ARMY, il fandom del gruppo. La prima avventura solista di Jungkook è un cenno a quel nomignolo, con 11 canzoni che portano gli ascoltatori in un viaggio di “momenti d’oro”. Il risultato è un album onesto ed emozionante che consolida il 26enne come una superstar decennale.






Intervista video speciale con Jungkook


Per celebrare la visita di Jungkook a Tokyo, VOGUE JAPAN ha parlato con la star per un’intervista esclusiva, parlando dei sui articoli da viaggio "must have", e su cosa si sta focalizzando al momento.



--La parola “Golden” sembra che ti stia seguendo. Puoi dirci come è iniziato?

"Il titolo dell’album, 'Golden' si riferisce anche ad un sogno che mia madre ha fatto quando era incinta di me. E penso che questo sia il tempo piu’ glorioso della mia vita, e al momento sto brillando più di come non abbia mai fatto. Penso anche che sia dovuto al talento, e il talento l'ho ereditato dai miei genitori.”




--Quale è la tua routine quando sei in viaggio?

“Ultimamente sto facendo meno esercizi di sollevamento pesi e piu’ cardio, per almeno 30 minuti [ogni volta]. Cerco di bruciare almeno 300 calorie in 30 minuti. Inoltre, la mia routine mattiniera e serale consiste nel guardare il telefono la mattina appena mi alzo, e la stessa cosa la sera!”


--Quali sono le tue tre must haves per un viaggio comodo?

“Per adesso, il mio telefono, il mio passaporto e, vediamo, penso capi di Calvin Klein.”




--Su cosa ti stai concentrando al momento?

“Adesso, mi sto concentrato su quest' intervista (ride)! Ho l’album che uscirà fra poco, quindi mi sto allenando duramente e mi sto preparando per quello.”



--Quali sono le tue ossessioni fashion?

"Mi piace molto questo set-up di Calvin Klein (set in jeans tinteggiato dalla collezione primaverile di Calvin Klein Jeans 2024). Mi piace molto il doppio denim. Oltre a Calvin Klein, gravito soprattutto verso cose che sono facili e comode da indossare. Mi piacce che [i miei vestiti] siano un pò oversized e mi piace che le mie scarpe siano un po’ grandi. E mi piace indossare cappelli di lana!






Speciale copertina digitale in movimento

Jungkook è il protagonista della prima copertina digitale che si muove di VOGUE JAPAN, e velocemente ha affascinato il team di Tokyo con il suo atteggiamento disinvolto, contagiosamente ottimista.





Album da solista “Golden”

L’album solista di Jungkook “GOLDEN” si basa sul tema dei “momenti d’oro” e contiene 11 canzoni, molte aventi anche rinomati artisti.



La traccia principale, “Standing Next to You”, è stata prodotta da Andrew Watt e Cirkut, i produttori della hit “Seven (ft. Latto)”.



Musicisti di successo come Ed Sheeran, Shawn Mendes, e Major Lazer, hanno contribuito all’album. Anche la line-up di artisti è stata un affare stellare, e ha incluso, Latto per “Seven”, Jack Harlow per “3D”, Major Lazer e DJ Snake.



L’album risultante è una collezione di canzoni d’amore che porta gli ascoltatori su una corsa di emozioni: il ritmo veloce della prima metà dell’album esprime come ci si sente a essere innamorati, mentre la seconda metà è piu’ morbida e melancolica, toccando temi sentimentali come la separazione e il dolore.


In una recente apparsa sul talk show del membro dei BTS SUGA, "SUCHWITA”, Jungkook ha parlato di quanto velocemente il tutto è stato messo insieme durante la produzione di “GOLDEN”, e come lo ha registrato negli Stati Uniti.



Ramificandosi da solo ha dato la possibilità alla star di evolversi creativamente, ma è chiaro che rimane vicino - e si confida - con i suoi compagni di band.


Seguendo i vari progetti da solisti, i BTS prevedono di riunirsi nel 2025. Fino ad allora, l’artista d’oro dei BTS è nel suo elemento, lasciandoci crogiolare nella sua luce.


 

Articolo di VOGUE JAPAN

Traduzione italiana a cura di BTS Italia, prendere solo con i crediti.


562 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

1 Comment


Trovo molto dolce il fatto che il nome del suo album da solista derivi da un sogno della Mamma mentre era incinta di lui

Like
bottom of page