top of page

j-hope dei BTS vede realizzata la sua collaborazione dei sogni con “On the Street” feat. J. Cole

Aggiornamento: 17 mar 2023

“Questa canzone apre una porta per il mio prossimo capitolo”

L’anno scorso, j-hope dei BTS ha rilasciato il suo EP “Jack in the Box” ed è stato l’attrazione principale del Lollapalooza. Fu il primo rilascio di un membro del gruppo che scrive la storia, siccome i BTS avevano annunciato che si sarebbero temporaneamente fermati con i rilasci di gruppo per focalizzarsi sui progetti individuali. Con “Jack in the Box”, j-hope ha iniziato un periodo di sviluppo personale con un’esplorazione oscura, cruda del suo essere e della sua carriera. Ora è tornato con un nuovo singolo che mostra nuove sfaccettature della molto amata K-pop star e della sua bravura.

Un motivo lo-fi hip-hop guidato da una melodia ipnotica fatta da j-hope stesso, “On the Street (con J. Cole)” è un riflesso della carriera di j-hope e della sua vita finora, guardando verso il futuro, mentre ricorda il percorso su cui ha camminato per arrivare fin qui, enfatizzando la sua storia come un ballerino da strada prima di diventare un membro dei BTS. Arriva poco prima che j-hope facesse un passo indietro dai riflettori temporaneamente, poiché presto si arruolerà al militare della Corea del Sud, adempiendo alla leva militare obbligatoria del paese.

“Sin dal rilascio di “Jack in the Box”, continuavo a chiedermi “Cosa mi ha portato qui? Cosa mi ha reso ciò che sono adesso?” dice a Variety, in un’intervista esclusiva. “Come artista che si esprime attraverso la musica e il palco, ho realizzato che mi aiuta ad andare avanti e imparare nuove cose attraverso il riflettere sulle mie radici e ricordandomi da dove vengo. Fa parte del processo di apprendimento per diventare un artista più maturo.”

Finire questa parte della sua carriera con una collaborazione con J. Cole è qualcosa su cui lui già stesse lavorando quando j-hope perseguì questo patto, con il rapper del North Carolina come sua ispirazione per j-hope e i BTS sin dai veri primi giorni. Nel 2013, un mese dopo il debutto dei BTS a Giugno con il loro “2 Cool 4 Skool”, il settetto rookie rilasciò “Born Singer”, una revisione della canzone di J. Cole “Born Sinner” (nato peccatore). È stata rilasciata ufficialmente nel 2022, contenuta nell’album “Proof”, il loro album antologia.

Nel 2014, nella canzone “Hip Hop Phile”, j-hope ha espresso ancora il suo apprezzamento, riferendosi a J. Cole e il suo “Cole World” e “Friday Night Lights” come ispirazione: “Hope, Hope World / Before I made my own world Cole world / When he lit up Friday Nights, got inspired and wrote my songs”

Parlando con variety, j-hope condivide dei pensieri su “on the street”, collaborando con il suo idolo e dove la sua mente è al momento, proprio all’orlo dal fare un passo indietro dalla sua vita quotidiana come superstar in favore della vita da soldato.

Com’è nata “on the street (con J. Cole)? Puoi condividere la storia dietro il suo rilascio?

Dobbiamo andare al Lollapalooza, l’estate scorsa. J.Cole è il mio idolo e ci siamo incontrati lì. Da quel momento non potevo pensare ad altro, se non a quanto sarebbe stato bello fare musica insieme. Perciò, mi sono messo in comunicazione con lui. Avevo già in piano di rilasciare musica attorno questo periodo, e ho iniziato a lavorarci su a Novembre. Nonostante mi ci sia voluto un po' per terminare la canzone, la adoro tanto e significa molto per me.

Quale speri sia la reazione a “on the street (con J. Cole)? Come speri risuoni con gli ascoltatori?

La parola “street” ha un significato speciale per me. Significa “danza da strada”, che fa parte delle mie radici come artista. È dove le mie ispirazioni sono venute e simboleggia il patto che ho intrapreso come j-hope. È anche dove ho imparato lezioni di vita.

Per me, la strada è un posto dove possiamo incontrare e sentire le vere vite delle persone: la mente innocente di un bambini; il primo incontro con qualcuno e innamorarsi; qualcuno in un momento urgente; una lite; una rottura evitabile etc. La strada è una metafora della vita. Ho fatto del mio meglio per trasmettere tutto questo nella canzone, e volevo condividere speranza e coraggio a coloro che stanno camminando la loro vita.

Voglio che questa canzone accompagni tutti coloro che si trovano davanti un nuovo inizio o un lungo viaggio, come un amico. Apprezzate la canzone!

La speranza è stata il tema di tutta la tua filosofia come performer, come persona. In “Hope World”, lo esplori in modo più vivido. In “Jack In The Box”, hai attinto agli elementi più oscuri che bloccano la speranza. Quale aspetto della speranza o dell’essere speranzosi stai condividendo o ci rimugini all’interno di “on the street (with J. Cole)”?

Con “on the street (with J. Cole)”, volevo essere più vicino ai miei contemporanei – le persone come me come vivono attraverso la stessa età. Volevo condividere “con i piedi per terra” la speranza ed il conforto.

La canzone arriva seguendo la notizia che inizierai subito il servizio militare. cosa hai pensato mentre scrivevi il testo?

Per me questa canzone apre una porta verso il mio prossimo capitolo. Volevo condividere una nuova canzone come un regalo per tutti i miei fan. La canzone include il verso “per proteggervi anche da lontano, come una farfalla”. Il messaggio che volevo dare è quello che proprio come una farfalla, con un battito delle mie ali, spero di raggiungere quante più persone possibili, dando a loro forza e conforto.

Heavy hip hop, grunge, lo-fi… Ci sono molte altre sfaccettature musicali in J-Hope come solista. Perché “on the street (with J. Cole)” è la colonna sonora perfetta per dove ti trovi in questo momento, a marzo 2023?

Pensavo che “on the street (with J. Cole)” sarebbe stata una bella canzone da pubblicare in questo periodo con il cambio di stagione, dall’inverno alla primavera. Volevo condividere calore attraverso la canzone affinché serva come “rifugio” dal vento freddo e che possa supportare il nuovo inizio di tutti.

Il video musicale unisce o ritrasmette la tua storia con la danza con il rilascio della canzone?

Il ritrasmettere la mia storia con la danza non era il punto focale in questo video musicale, ma volevo creare una connessione con la “street dance” in quanto sono le mie radici e da dove ho preso ispirazione. Spero che ci saranno più opportunità per mostrare a tutti la mia passione per la danza in vari.

Perché è importante per te enfatizzare le tue origini artistiche come per la street dance in questa canzone, è una fine momentanea di J-hope come performer?

Dal rilascio di “Jack In The Box” ho continuato a chiedermi “Cosa mi ha portato qui? Cosa mi ha fatto diventare ciò che sono ora?”. Come artista che esprime sé stesso attraverso la musica ed il palco, ho realizzato che mi aiuta ad andare avanti e ad imparare cose nuove attraverso la riflessione sulle mie radici e a ricordare a me stesso da dove vengo. È una parte del processo di apprendimento per diventare un artista più maturo.

Sei un fan di J. Cole da molto tempo e, ora hai collaborato con lui, mettendo insieme le eredità di Hope World e Cole World. Com’è venuto fuori e come ti senti? Com’è stato per te?

Ad essere onesto, mi sembra ancora irreale. È un onore. Guardando indietro, ne abbiamo passate così tante così che potesse succedere una cosa del genere e non è stato sempre facile. Se senti i versi di J. Cole, puoi vedere come ci ha messo tutta la sua anima per raccontare la storia della sua vita e i suoi veri sentimenti. Ci abbiamo lavorato per tanto tempo e, quando alla fine ho sentito la sua strofa, sono rimasto profondamente commosso.

Anche io mi sono sforzato tanto per comunicare in modo genuino i miei sentimenti. Se vedete il mio documentario [su Disney+] “J-Hope IN THE BOX” potete vedere come cerco esprimermi con tutto il cuore anche se non conosco bene l’inglese [quando l’ho incontrato a Lollapalooza]. Come fan che supporta con tutto il cuore J. Cole, penso che la mia sincerità gli sia arrivata. Tutto il processo è stato un’esperienza preziosa.

C’è come un fischio ipnotico che guida “on the street (with J. Cole)”. Il fischio è come una forma di comunicazione dato che è uno strumento biologico. Quale intento o messaggio pensi che rilasci questo suono?

In realtà, potrebbe sembrare buffo, ma non ha un vero significato speciale [ride]. Ad ogni modo, si può dire che la canzone inizia con me che fischio anche perché io di solito fischio la melodia delle canzoni che ascolto. Ero a casa a pensare a quale tipo di musica fare e ho semplicemente fischiato e quella è diventata la melodia per “on the street (with J. Cole)”. Mi è subito piaciuta, l’ho registrata e ho lavorato sulla canzone con il mio produttore. Mi è venuto naturale, quindi spero che chi la ascolta si senta allo stesso modo.

Come J-Hope dei BTS hai fatto la storia mille volte. Il tuo nome ed il tuo volto sono conosciuti da milioni di persone e sei molto amato. È un momento di cambiamento per te e per il tuo gruppo. In questo momento come ti stai sentendo?

Sono quasi 10 anni che i BTS lavorano come una squadra. Andando verso il nostro secondo capitolo, stiamo prendendo questi momenti per pensare cosa, ognuno di noi, possa fare come artista individuale. Ho usato questo tempo per esplorare quello che so fare ed esprimere liberamente me stesso per chi mi supporta e per la squadra.

È stato molto divertente lavorare sui miei progetti da solista, sono così grato che anche molti di voi si siano divertiti a tenermi compagnia in questo viaggio. Ha dato a tutti noi il tempo di crescere e maturare. Credo che dopo questo momento di crescita personale, la nostra sinergia come squadra sarà molto più forte. Come una squadra di membri che amano e hanno cura gli uni degli altri, guardiamo avanti a quando incontreremo i nostri fan di nuovo come un gruppo.

La canzone equipara la vita e la tua carriera ad una strada. Secondo te, a cosa assomiglia la strada che hai così tanto percorso? Dove speri che questa strada, questo cammino, ti porti in futuro?

Ho percorso per tutti i passi della mia vita, con i miei due piedi, sentendo ogni momento, mettendoci tutta la mia anima e prendendo coraggio e speranza da ogni singolo passo. Questo rimarrà invariato. E guardo anche davanti al cammino che farò insieme agli ARMY.

In questo momento, la tua carriera e la tua maestria come “J-Hope” cosa vogliono dire per te, Jung Hoseok?

Definiscono chi sono. Voglio farmi un applauso ed un po’ di tifo per la mia passione e coraggio. [Ride].

Quando ti vedremo la prossima volta, cosa ci potremo aspettare da J-Hope?

Potete aspettarvi di incontrare J-Hope concepire la vita con più profondità e di più larghe vedute. E sarò sempre un vostro amico che ama la musica e lo spettacolo non importa quando sarà vecchio.

Cosa speri per te in futuro?

Solo di stare in salute, sia fisicamente che mentalmente. Questo è il modo per andare avanti. Questa è l’unica cosa che spero per me. Ho sempre pensato che non ci sia nulla di inevitabile nella vita, ma ho imparato che alcune volte ci sono cose che devi davvero accettare come destino. Voglio essere capace di godermi tutto ciò che mi arriverà dal destino.


 

Articolo di Tamar Herman per Variety

Traduzione a cura di BTS Italia | @BTSItalia_twt2

Prendere solo con crediti

238 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page